TECNOLOGIA

AUTODIMMER

Anche nelle applicazioni indoor è quasi sempre presente l’illuminazione naturale. Se escludiamo le ore notturne ed i locali privi di finestre o lucernari, la luce naturale contribuisce, in maniera più o meno importante, all’illuminazione dell’ambiente. In alcuni ambienti, in certi periodi e per alcune ore al giorno questa luce è talmente forte da non richiedere l’illuminazione artificiale e quindi, manualmente o automaticamente, gli apparecchi vengono spenti. L’AUTODIMMER di Lux LEDlighting non si limita a questo; l’AUTODIMMER (tecnologia di LuxLED) esegue un controllo continuo e costante su tutta l’area del locale in ogni stagione ed in ogni minuto dell’anno. 

Quando nel locale o in una zona di questo (basta un portone aperto) entra la luce solare, la potenza di tutti gli apparecchi interessati si riduce così da mantenere l’illuminazione il più uniforme possibile. La regolazione è talmente fine ed accurata che, anche osservando attentamente le lampade, non è percepibile dal personale; è però continua e costante ed il risparmio energetico medio può arrivare anche al 40-50% rispetto ad un apparecchio LED tradizionale. Questo non è solo un vantaggio economico immediato perché anche la vita dell’apparecchio si allunga del 40-50%. 

industrial lighting
tecnologia di LuxLED ottiche in silicone

OTTICHE IN SILICONE

Tutti i prodotti tradizionali di illuminazione sono dotati di un vetro o altro materiale protettivo e anche molti apparecchi LED utilizzano questa soluzione; in altri sono le lenti a proteggere i LED; in altri ancora sono presenti sia le lenti che il vetro; in ogni caso uno o entrambi sono presenti in tutti gli apparecchi LED. 

Quasi tutti i costruttori che usano lenti le realizzano in PMMA; in tecnopolimero di buona qualità che comunque ha una trasparenza dell’86-88%, anche i diffusori in policarbonato o metacrilato non superano l’85%. Perfino il vetro extra-chiaro non supera il 92% di trasparenza e comunque, per ragioni di abbagliamento, deve essere satinato o abbinato a riflettori, con ulteriori perdite.  Qualsiasi sia la soluzione tutte fanno perdere efficienza; dal 15% nei casi migliori fino al 20-22% della combinata vetro-lente.

I vantaggi del silicone

Proseguendo la filosofia dell’alta qualità e della tecnologia innovativa, Lux LEDlighting ha ridotto questa perdita adottando lenti in silicone. Il silicone liquido, LSR, già impiegato da molti anni nelle lenti a contatto, ha caratteristiche uniche ed insuperabili: resiste al calore, non ingiallisce, non è attaccabile dai solventi, si modella con precisione in spessori sottilissimi e, soprattutto, ha una trasparenza del 94%. Ovviamente le lenti  LuxLED non si limitano a modificare l’angolo ma modellano il fascio, da circolare a quadrangolare, per migliorare l’uniformità e la copertura negli angoli e sulle pareti. 

POTENZA VARIABILE FLUSSO COSTANTE, tecnologia LuxLED

Gli apparecchi di illuminazione tradizionale, inclusi quelli con tecnologia a LED di prima generazione, lavorano a potenza costante e flusso variabile; con il passare del tempo il flusso luminoso diminuisce e la lampada deve essere sostituita. Per compensar questa diminuzione le lampade tradizionali devono erogare, quando sono nuove, un flusso superiore del 25-30% a quello necessario. 

Nelle lampade con tecnologia LuxLED il flusso iniziale è impostato al valore richiesto dal progetto e rimane costante per tutta la vita dell’apparecchio. A questo provvede il microprocessore che, inizialmente, eroga una corrente inferiore del 20% a quella nominale per aumentarla poi nel tempo, in funzione della perdita di efficienza dei LED. Questa tecnologia di LuxLED presenta molti vantaggi: 

  • flusso costante per tutta la vita della lampada
  • consumo iniziale ridotto del 20%
  • consumo medio inferiore del 10%
  • vita più lunga perché, mediamente, i LED lavorano con correnti più basse
tecnologia LuxLED FLUSSO COSTANTE POTENZA VARIABILE
tecnologia LuxLED CONTROLLO WIRELESS

CONTROLLO WIRELESS

In ambito industriale ci sono spesso ambienti che richiedono livelli diversi di illuminazione; per esempio: aree magazzino; aree imballaggio; aree con lavorazioni di precisione; aree di transito oppure aree che lavorano su due o tre turni e altre solamente in orario diurno. Queste situazioni possono poi variare e modificarsi nel tempo, per questo un’illuminazione ottimale dovrebbe permettere di passare dai 300 lux, per determinate lavorazioni, a 100 lux se l’area viene destinata a magazzino, a 5 lux se, in certi orari l’illuminazione serve solo alla sicurezza o al transito occasionale. 

 

La differenza della tecnologia LuxLED

Pochissimi apparecchi LED permettono un controllo lineare e continuo del flusso luminoso da 0 al 100%; gli apparecchi LuxLED sono tra questi, per questa ragione abbiamo deciso di dare al cliente la possibilità di ottimizzare l’illuminazione anche dopo che gli apparecchi sono stati installati. Il motivo non è solo migliorare la qualità dell’ambiente ma anche migliorare l’efficienza energetica. Un impianto progettato per 300 lux, se ottimizzato per singole aree ne utilizza mediamente 200 e consuma il 35% di energia in meno. Per un apparecchio LED, da 200W, significa un risparmio da 30 a 80€/anno, a seconda delle applicazioni. 

Il sistema wireless (tecnologia di LuxLED)  è quello tecnologicamente più avanzato e versatile ed è anche il più semplice da installare. Richiede solo un access point per ogni locale (in pratica un router dotato di antenna connesso alla rete aziendale) ed il programma di gestione. 

All’interno dei prodotti serie CHIARA H e MYTA 36S, su richiesta del cliente, viene collocato un modulo di comunicazione in radio frequenza nella banda 2,4 GHz.Il modulo è connesso al microprocessore di cui è dotato ogni apparecchio LuxLED. Gli apparecchi si connettono fra loro ed al router, quindi alla rete. Ogni apparecchio ha un suo codice di indirizzo e viene gestito singolarmente. Trasmette le informazioni sul proprio stato e riceve istruzioni sul livello di flusso da mantenere. Se necessario il sistema può essere collegato e gestito anche attraverso le vecchie tecnologie DALI e DMX. 

PROTEZIONE FRONTE IP68

Tutti gli apparecchi STL, sia quelli della linea SPORT che quelli della linea ORTICOLTURA sono dotati di un fronte completamente IP68.  Questo risultato è stato ottenuto dai nostri ingegneri unendo più tecnologie attraverso l’impiego delle ottiche in silicone e del fronte in alluminio. Non descriviamo oltre, lasciamo il Vostro commento alle immagini dei nostri video che potete visualizzare qui sotto. 

IP68
corpo in alluminio

CORPO IN ALLUMINIO E ACCIAIO INOX

Fin dalla nascita, gli apparecchi per illuminazione, hanno sempre utilizzato vetro. In alcuni prodotti il vetro è stato sostituito da materiali plastici ma questo ha solo peggiorato la situazione. IL calore, che nei LED è consistente, viene dissipato solo dalla parte posteriore dell’apparecchio. La grande innovazione di LuxLED è stata quella di sostituire il vetro e la plastica con l’alluminio e questi sono i vantaggi: 

  • la dissipazione del calore raddoppia. 
  • il problema della fragilità del vetro o della plastica scompare
  • polvere e sporco, che con il tempo si depositano sul dissipatore, non influiscono sull’apparecchio (in questo caso linea STL) perché questo dissipa il calore anche dal fronte. 
  • gli sforzi termici, tipici dei prodotti con vetro e plastica e che sono la principale causa delle infiltrazioni di umidità sono eliminati. 

CONTROLLO DMX

Non poteva mancare per la nostra linea SPORT  il controllo DMX.  Basato sul protocollo DMX è il sistema digitale maggiormente usato e riconosciuto per  la gestione della luce per lo show business e gli eventi sportivi.

Gli effetti e giochi luce sono sempre più richiesti soprattutto per competizioni sportive di elevato impatto mediatico. Il controllo DMX è di serie solo sui nostri proiettori STL SPORT linea professional. 

 

 

controllo DMX
Print Friendly, PDF & Email